Com Parrocchiale - SANTA MARIA DELLA PRESENTAZIONE

Parrocchia

Santa Maria della Presentazione

Santa Maria della Presentazione
Santa Maria della Presentazione
Santa Maria della Presentazione
MENU
MENU
Vai ai contenuti

cenni di cronistoria
chiarimenti sul
"comitato parrocchiale"


Il Comitato nacque PRO ERIGENDA CHIESA. Correva l’anno 1999, in occasione dell’apertura dei cantieri sia del complesso parrocchiale di Santa Maria della Presentazione, in Via di Torrevecchia, e sia del Centro Polifunzionale, in Via di Thomas Mann.
 
Per il lavoro del Comitato e la dedizione dei componenti, assidua, competente, a volte avventurosa, ma sempre fiduciosa nella Provvidenza, la nostra Comunità fu preparata e pronta agli eventi:
 
  •   la dedicazione della nuova chiesa col titolo di Santa Maria della Presentazione
  •  la sua consacrazione, il sabato  10 febbraio 2001 ore 16.00, per le mani dell’allora Cardinale Vicario Camillo Ruini  
  •  l’inaugurazione e benedizione del Centro Polifunzionale, il sabato 21 dicembre 2002 ore 16, presieduta sempre dal Cardinale Vicario Camillo Ruini.
 
 Seguirono poi mesi sofferti e fruttuosi, e qualche anno per arredare e dare funzionalità a questi immobili, desiderati e voluti dopo anni di garage, anni vissuti da pionieri come una Comunità in cammino.
 
 Il Comitato si riuniva il Lunedì alle ore 20.30 nell’ufficio parrocchiale di Via Savignone, continuò a riunirsi sempre di lunedì al solito orario nell’ufficio parrocchiale di Via di Torrevecchia, e successivamente nella nuova sede, ricavata nello spazio-garage, dove ha avuto origine l’associazione Acquaviva Onlus, voluta e promossa sempre dai componenti il Comitato, fino ad oggi.
 
Appartengono al Comitato e vi partecipano volontari che svolgono attività a servizio della Comunità: sono volontari e primi consiglieri operativi del Parroco, che sentono propria la vita di Parrocchia.
 
           per la manutenzione ordinaria del complesso parrocchiale,
          per l’accoglienza dei fedeli ed espletare operazioni d’ufficio,
         per l’organizzazione della festa Patronale ed altri eventuali eventi,
         per l’eventuale raccolta dei fondi necessari ..
 
All’interno del Comitato, pertanto, sono assegnati incarichi e ruoli e sfere di competenze, però tutti convergono in un unico motore propulsivo.
 
Quando ci si riunisce, il Comitato, una o due volte al mese (da stabilire secondo le necessità), porta a conoscenza proposte e iniziative innovative perché magari possano essere migliorate, mentre quello che è ormai acquisito come tradizione andrà varato dopo aver dato, in merito, le opportune scadenze.
 
È necessario che tutti sappiano, in modo che tutti possano offrire tempo, disponibilità nel realizzare tutti insieme quanto deciso.
Torna ai contenuti